Cervelli di ritorno

Da qualche mese curo un blog sul magazine Vita.it. L’ho intitolato “Cervelli di ritorno”, per fare il verso all’espressione cervelli-in-fuga che pare andare di moda in questi tempi.

bag
In questo blog racconto le storie dei cervelli-in-fuga che hanno fatto ritorno in Italia, ma anche di coloro che hanno deciso di non partire e di chi ha messo in piedi reti e iniziative per offrire ai giovani del proprio territorio la scelta di restare. Un blog per parlare di storie di successo e di buone pratiche che diano concretezza ed evidenza a quel “si può fare” di cui, insieme a tanti altri, mi faccio promotrice.

Se hai un’idea o un’esperienza da condividere, contattami su Twitter: @SerenaCarta #cervellidiritorno.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Attivi-tà sul web

Droni, la guerra come nei videogame

MQ-9_Reaper_UAVL’amministrazione Obama li considera l’arma migliore per combattere la “guerra globale” contro il terrorismo. Usati sia per fini militari che per la videosorveglianza dei civili, i droni mietono centinaia di vittime innocenti in Pakistan, Yemen, Afghanistan, Somalia e Gaza. Il documentario olandese “Attack of the drones” presentato al Festival sui diritti umani a Ginevra (e disponibile nella sua versione originale a questo link) lancia l’allarme su una delle più silenziose, ma inquietanti minacce alla pace della nostra epoca.

Leggi l’articolo completo su Vita.it

Lascia un commento

Archiviato in Diritti

Ginevra, al via l’XI edizione del film festival sui diritti umani

Fifdh2013_LocandinaSi è svolta venerdì 1 marzo la cerimonia di apertura dell’XI edizione del Festival du film et forum international sur les droits humains (Fifdh) che come ogni anno la città di Ginevra ospita con grande orgoglio e partecipazione. Appuntamento imperdibile per tutti gli attori impegnati nella difesa dei valori umani e dei diritti dell’uomo, il Festival vuole celebrare e onorare quegli “artisti resistenti” che attraverso le loro opere creano un movimento di consapevolezza e indignazione capace di «sconvolgere l’ordine delle cose» – per usare le parole del direttore generale del Fifdh Léo Kaneman.

La manifestazione porta con sé una grande responsabilità: «Protestare contro la politica dei due pesi e due misure imposta dalle ragioni di Stato», come ha dichiarato Kaneman durante la cerimonia di apertura del Festival. «Come giustificare il folgorante intervento in Mali per mettere fine al terrorismo islamico di fronte al vergognoso immobilismo della comunità internazionale davanti ai crimini perpetuati da Bashar-El-Assad? Come spiegare il silenzio internazionale sui crimini del presidente dell’Uzbekistan Islom Karimov, a capo della peggiore dittatura dell’Asia centrale?».

Leggi l’articolo completo su Vita.it

Lascia un commento

Archiviato in Cose svizzere, Diritti

@Madrid, questione di presidi e tarocchi

foto serena

Madrid, presidio davanti al locale notturno “El Imperfecto”

Passeggiando tra le strade notturne di Madrid, in questi tempi critici, capita di incontrare un gruppo di gente che manifesta davanti a un locale con tanto di bandiere e megafono. Un presidio in piena movida madrilena per chiedere cosa? Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Diritti